giovedì 18 ottobre 2018

CE LO CHIEDE L'EUROPA? (ancora?)

Leggo sul sito del Sole 24ore questo articolo e mi soffermo su questo paragrafo:


leggendo l'italiano scritto si evince che per subire sanzioni si devono porre in essere due condizioni, non alternativamente ma entrambe contemporaneamente.

Posto che una delle due non sussiste (deficit sopra il 3%) allora l'Europa si deve attaccare al tram?

Però si fanno dichiarazioni e articoli come se stessero arrivando gli elicotteri neri e ci sequestrassero la democrazia perché abbiamo un governo brutto brutto.

Ma veramente tutto questo casino?

Chi ne sa più di me magari tenti di spiegarmi il marasma, son duro di comprendonio :)

venerdì 21 settembre 2018

CITTADINANZA E RESIDENZA

Come da titolo del post, o è cittadinanza o è residenza, i termini definiscono 2 categorie, chi è cittadino di uno stato e chi è residente in uno stato "anche senza esserne cittadino".

Se chiamo una cosa "XXX di cittadinanza", in italiano vuol dire che è qualcosa che si riferisce ai cittadini, altrimenti l'avrei chiamata "XXX di residenza".

Mettiamo pure che io non sia la persona più adatta a disquisire della nostra bella lingua (con un misero 6+ di media ai temi delle superiori), ma qui mi si stà ribadendo l'ovvio:

Adnkronos

venerdì 20 luglio 2018

l'Ansa SBRACA

cito:

"Le foto che raccontano quel "grande passo per l'umanità" del 20 luglio 1969 e i video che raccontano quell'avventura senza precedenti nella storia dell'era spaziale: la Nasa ha scelto le immagini per ricordare i 49 anni dallo sbraco sulla Luna mentre guarda al futuro."

eddai, fa ridere no?

venerdì 13 luglio 2018

PROCURATO ALLARME -NoVax condannata


articolo ADNKRONOS

Questa è una bella notizia, non per la condanna in se ma perché si determina un precedente, come spiegato alla fine dell'articolo:

Ma per il gip di Modena, Paola Losavio, che ha emesso il decreto di condanna, il reato di procurato allarme era già stato commesso. La sentenza è comunque impugnabile, tuttavia sul web c’è già chi la definisce "un punto fermo", "le bufale non sono più gratis". "Questa sentenza rappresenta un’affermazione importante, perché un’autorità giudiziaria ha riconosciuto che la critica non legittima la falsificazione di dati di realtà - sottolinea il professor Vittorio Manes, che aveva presentato l’esposto per conto dell’Ausl di Modena - specie quando questo genera allarme nei cittadini, condizionando in modo distorto la consapevolezza collettiva su problemi delicati come quelli delle vaccinazioni e della loro utilità per la salute pubblica".

Già, perché sempre più frequentemente, talvolta anche costantemente (vero stracchino?) si manipolano dati, testi, ricerche, analisi, per sostenere tesi senza nessuna base reale né scientifica.

Chissà se al nostro diversamente rasta sanremese non si potranno contestare anche questi reati. magari in un prossimo, vicino futuro, chissà....

PFAS


Che le zie chimiche centrino qualcosa?

Noi di Boyager crediamo di si, ché poi lo stracchino ci marcia qualche lustro.